E’ glamour, ha grinta da vendere e per intervistarlo ci siamo travestiti da scimmie. Vi presentiamo Simone Fugazzotto.

Simone Fugazzotto

Da molti conosciuto come “l’Artista delle Scimmie“, Simone Fugazzotto è molto di più. Prima di tutto dobbiamo dire che Simone è un “artista e punto“. Così ci ha raccontato lui stesso di essere e di averlo constatato e subito anche in momenti di difficoltà, quando, durante la sua fase newyorkese di circa sei anni, appena arrivato e non vendendo “neanche un quadro” non considerò comunque nessuna altra possibilità di sostentamento e passò dei momenti decisamente duri tra il Bronx e Brooklyn, dipingendo e vivendo in scantinati.

Ma Simone è anche un artista sensibile, che coniuga un linguaggio visivo urbano, simile a quello dei graffiti, ad un messaggio dove anche la materia sulla quale dipinge, quale è il cemento, diventa medium di un significato profondo.

INTERVISTA a Simone Fugazzotto, l’artista che ha fatto delle scimmie i soggetti più cool dell’arte contemporanea

The Kiss (in love with iron lady)

Questa è una delle opere più famose di Simone Fugazzotto, diventata quasi il suo logo e oggetto di merchandising. L’opera, che nella sua prima versione si trova su un muro di fronte all’abitazione dell’artista, rappresenta una scimmia che guarda verso il basso e che sparandosi dipinge un arcobaleno ed è accompagnata dalla didascalia e citazione di Chaplin ” Non troverai mai gli arcobaleni se guardi verso il basso”.

Simone Fugazzotto-The Kiss (in love with the iron lady)
Simone Fugazzotto-The Kiss (in love with the iron lady)

Curiosity is my only vanity

Noi adoriamo questa serie perché è originale, “stilosa” e come tutti gli altri quadri di Simone interessante per il messaggio. Attualmente sono in vendita delle stampe Limited Editions su artbackers.com

Curiosity is my only vanity

 

 

Simone Fugazzotto-Curiosity is my only vanity

 

 

 

SalvaSalva